ops 10 regole per evitare il sovrappeso - mammebio.it
ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

logo di mammebio.it (torna alla homepage)

Crescere insieme figli sani naturalmente.

10 regole per evitare il sovrappeso

Il 35% dei bimbi italiani ha un peso superiore a quello che dovrebbe avere. Alimentazione sana e movimento devono entrare nelle abitudini quotidiane.

I bimbi italiani tra i 6 e i 9 anni sono quelli più a "rischio peso" in tutta Europa: il 13% è obeso e il 23% in sovrappeso. Il sovrappeso non è solo questione estetica (peraltro non di poco conto, specialmente per i bambini, perchè può avere come conseguenze rischio di ansia, depressione, bassa autostima, cattivo rendimento scolastico, isolamento; inoltre spesso questi bambini e ragazzini subiscono episodi di bullismo) ma anche di salute che prepara il terreno futuro: l’obesità presente nei primi dieci anni di vita si traduce infatti in obesità nel 75% dei casi quando l’individuo raggiunge l’età adulta. E, da subito, si hanno danni visibili: piede piatto, valgismo, difficoltà a camminare e/o correre; problemi al fegato e apnee notturne. Per non dire dell'alta probabilità di ammalarsi di diabete, ipertensione e malattie cardiovascolari.

Per evitare il "rischio peso", è importante mantenere buone e sane abitudini di vita.

A partire da quanto viene messo nei piatti: almeno cinque porzioni quotidiane tra frutta e verdura, eliminare i "cibi spazzatura" (dalle merendine in poi) o perlomeno acquistare molto raramente, non spizzicare continuamente fuori pasto. E poi, altrettanto fondamentale, il movimento: almeno un'oretta al giorno. Il pediatra saprà dare indicazioni più precise.
 
Dal progetto "Mi Voglio Bene", condotto dalle Societa' italiane di pediatria (Sip) e dei pediatri (Sipps) che si occupano di prevenzione, ecco le dieci azioni preventive di importanza fondamentale per ridurre il rischio di obesità presente e futura: intanto fino ad almeno i primi sei mesi è fondamentale l'allattamento al seno, con introduzione di cibi complementari solo dopo questo periodo. L'apporto proteico va controllato - specialmente  nei primi due anni ed entro tale periodo va anche sospeso l'utilizzo del biberon. Da evitare le bevande caloriche: succhi, tisane, soft drinks.
Cosa ne dite del passeggino? Dopo i 3 anni va dimenticato: tutti a piedi, anche per andare a scuola (o, per dirla in modo più poetico, via libera al "pedibus", ecologico e salutare). Naturalmente - dopo i due anni - i bimbi potranno guardare la tv o fare giochi sedentari ma per massimo 8 ore alla settimana, cioè poco più di un'oretta al giorno; il resto del tempo sarà dedicato a giochi di movimento, adatti all'età.
E, nel piatto, porzioni adeguate: questo è un aspetto importante specialmente per le mamme che ritengono che un appetito robusto sia sinonimo di buona salute e prediligono piatti abbondanti. Di aiuto, in questo caso, saranno le indicazioni del pediatra e l'uso dell'atlante fotografico delle porzioni alimentari.
 
Un'ultima considerazione: le regole non possono essere applicate solo ai bambini. L'esempio vale più delle parole e delle imposizioni: un'alimentazione più sana, varia, senza merendine confezionate, associata a passeggiate e giochi nel parchi e all'aria aperta devono diventare uno stile di vita familiare per essere, realmente, efficaci.

 

10/10/2011

10/10/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti! Avvertenza privacy: raccomandiamo, nel postare messaggi, di prestare attenzione rischi connessi al fatto di rendersi identificabili sul web in relazione alla propria patologia. E questo anche alla luce della possibilita' che tali informazioni possano essere indicizzate dai motori di ricerca generalisti o conosciuti dalla generalita' degli utenti Internet e non dai soli iscritti al sito.

Altro su: "10 regole per evitare il sovrappeso"

Viva la pappa col pomodoro!
La ricetta e un video, per cantare e mangiare con i nostri bambini.
Attenti allo zaino!
Le caratteristiche che deve avere lo zaino perchè non dia fastidio alla schiena.
Stop ai pidocchi a scuola: i rimedi naturali
Sono il terrore delle mamme, i figli li prendono a scuola: stiamo parlando di pidocchi. Ecco come risolvere il problema in modo naturale.
La sicurezza alimentare: una guida per i ragazzi
Linguaggio chiaro, semplice, efficace per questa guida sulla sicurezza alimentare preparata dal Ministero della Gioventù.
Sono celiaco, non malato!
La celiachia non deve essere considerata una malattia ma un'intolleranza che richiede un più attento stile di vita e alimentare. Un libro per saperne di più.
Sprechi. Il cibo che buttiamo, che distruggiamo, che potremmo utilizzare
Lo spreco di cibo è ormai un problema assai diffuso e una priorità non più procrastinabile dell'agenda ambientale.

MammeBio

MammeBio ti accompagna nella tua vita secondo natura.

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!