ops Le acque contro i disturbi respiratori nei bambini - mammebio.it
ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

logo di mammebio.it (torna alla homepage)

Benessere psicofisico in armonia con la natura.

Le acque contro i disturbi respiratori nei bambini

Le terme, per curare i malanni più diffusi in età pediatrica. Intervista al dott. Flavio Strinati.

Bambini effettuano le terapie inalatorie alle Terme di Cervia (foto Terme Emila Romagna)In generale, i problemi più diffusi tra i bambini riguardano sia le vie aeree superiori che quelle inferiori e, nella maggior parte dei casi, sono legati ad infezioni recidivanti o a problemi di natura allergica: faringiti, tonsilliti, laringiti, otiti, bronchiti anche da asma.
La frequenza media delle infezioni è di 4-5 episodi per anno dai 3 ai 5 anni; si riduce poi in età scolare. Ma, in ogni caso, circa il 6% dei bimbi in età prescolare è affetta da infezioni respiratorie recidivanti (almeno secondo le stime).

"Le cause delle infezioni che si verificano soprattutto d'inverno, con il freddo, sono per lo più di origine virale - spiega il dott. Flavio Strinati, specialista in Pneumologia e Fisioterapia delle Terme Emilia Romagna -. Altre cause possono essere un calibro ridotto delle vie aeree che favorisce il ristagno di secrezioni e facilita l'attecchimento dei germi; importanti sono anche i fattori ambientali sfavorevoli, per il clima o per la concentrazione di inquinanti. In questo senso è anche fondamentale evitare assolutamente l'esposizione al fumo passivo, che causa maggiore frequenza nelle infezioni e allergie respiratorie dei più piccoli".
Tra le forme allergiche, le più diffuse (circa il 15% dei bimbi nei primi 5 anni di vita) sono la rinite allergica e l'asma bronchiale".
"Una cosa è importante da sapere - spiega il dott. Strinati -: la cura termale non è indicata nella fase acuta ma quando i disturbi persistono, si ripresentano o cronicizzano, le acque termali diventano davvero preziose. Quelle più utilizzate per le cure inalatorie sono sulfuree e salsobromoiodiche: portano grande giovamento e in alcuni casi si può arrivare anche alla completa guarigione. Hanno un'azione antiinfiammatoria e antibatterica locale e generale, stimolano i processi riparativi dei tessuti e aumentano le difese dell'organismo".

Nell'otite media secretiva, frequente in età scolare, sono efficaci le insufflazioni endotimpaniche: sono trattamenti effettuati con l'idrogeno solforato (quindi il gas) contenuto nelle acque sulfuree che agisce rimuovendo le cause del disturbo e ristabilendo la funzionalità uditiva. "Anche nei disturbi di origine allergica si ottengono dei buoni risultati ma occorrono maggior accorgimenti che riguardano sia le tecniche inalatorie da utilizzare che i tempi di effettuazione del ciclo termale che deve precedere il periodo di riacutizzazione".

Per quanto riguarda l'età: "non è tassativo ma è meglio sottoporre a terapia inalatoria termale i bimbi con più di due anni perchè sono più collaborativi e tollerano meglio il doversi sottoporre alla cura".

 

Speciale Terme

Tre motivi per scegliere le cure termali

Le Terme, secondo l'Asl

Le terme da sfogliare

Curative ma anche libere

26/2/2012

26/2/2012

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti! Avvertenza privacy: raccomandiamo, nel postare messaggi, di prestare attenzione rischi connessi al fatto di rendersi identificabili sul web in relazione alla propria patologia. E questo anche alla luce della possibilita' che tali informazioni possano essere indicizzate dai motori di ricerca generalisti o conosciuti dalla generalita' degli utenti Internet e non dai soli iscritti al sito.

Altro su: "Le acque contro i disturbi respiratori nei bambini"

I rimedi anticaldo per i più piccoli
I consigli per aiutare i bambini a sopportare le temperature più elevate dell'estate.
Occhio alle stelle, per conoscersi meglio!
Il tema natale offre preziose informazioni; per un genitore è un buon modo per conoscere meglio ogni figlio, i suoi bisogni e come sostenerli. L'Harmonic Plan.
La vista nei bambini
Il prezioso libro di Janet Goodrich spiega cosa può fare un genitore, in prima persona, per la visione naturale del figlio.
Tutti da Babbo Natale e i suoi elfi
Fino al 5 gennaio è possibile visitare la casa di Babbo Natale e anche incontrare proprio lui: le indicazioni per rintracciare il sentiero magico.
Vacanze green per i nostri bambini
Meno giocattoli, più istinto e libertà per una vacanza sostenibile con i bambini.
Piccoli esploratori crescono... nella natura dello Sciliar
Nelle prime due settimane di luglio, l'avventura prende corpo nel "parco scientifico" dello Sciliar. Attività e giochi per imparare in mezzo alla natura.

MammeBio

MammeBio ti accompagna nella tua vita secondo natura.

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!